Europei, Italia quarta dopo il cross


Ottime prove di Panizzon e Palli. Domani la prova di salto ostacoli e l’assegnazione delle medaglie individuali e a squadre. Giornata di cross country a Malmo (Svezia), ove è in corso di svolgimento l’HSBC FEI European Eventing Championship. L’Italia ha guadagnato una posizione, passando dal 5° al 4° posto, con 155.00 punti negativi. Resta in testa la Germania, che difende i 112.20 punti negativi. Confermata anche la seconda posizione della Svezia (120.60), mentre la Gran Bretagna cede il terzo posto, guadagnato dopo il rettangolo, alla Francia (135.40).

Segue in 5° piazza il Belgio (162.20). E ancora: Gran Bretagna (167.60), Irlanda (205,40), Olanda (239,00), Svizzera (247,60) e Bielorussia (2.102,60).
Non sbaglia nulla il leader della classifica, il fuoriclasse tedesco Michael Jung, in sella a Halunke FBW: rimane immutato, quindi, il risultato ottenuto dopo la prova di dressage (28.60 punti negativi). Per lui ancora il comando. Lo segue il britannico William Fox Pitt (Chilli Morning, 36.60). Terza posizione per lo svedese Ludwig Svennerstal (Shamwari, 38.00).
L’aviere capo Vittoria Panizzon (Borough Pennyz, 44.40) riesce a mantenere il punteggio ottenuto in rettangolo e rimonta di due 2 posti: è dodicesima. Segue l’aviere capo Luisa Palli, con Lalia della Nave (52.40), autrice anche lei di un ottimo netto nel tempo e protagonista di una vertiginosa scalata: dalla 39.ma alla 22.ma piazza.
Giovanni Ugolotti, con Stilo Kontika (58.20), passa dal 41° al 31° posto, mentre Stefano Fioravanti (Nodin D’Orval, 137.60) scivola in 51.ma posizione. Lino Paparella, al via per il titolo individuale, (Dunbeggin Imp, 80.60) scala sei posti piazzandosi 41esimo.
“Peccato per la prova di Fioravanti – ha dichiarato il CT Andrea Mezzaroba – la sua performance è stata compromessa dalla difficoltà di controllo in avvicinamento alla combinazione n. 7, con successivo scarto da parte di Nodin D’Orval”.
Domani la prova di salto ostacoli che determinerà i podi individuali e a squadre.  (dal sito fise.it)

Nella foto di Massimo Argenziano: l’aviere capo Vittoria Panizzon

Condividi con: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Twitter
  • YahooMyWeb