Strepitoso Zuvadelli su Silla


Strepitoso Zuvadelli su Silla nel Gran Premio Itas. Il cremasco vince la sfida sprint con Pitzianti e Arioldi. Piccolo capolavoro per Paolo Zuvadelli su Silla, binomio che ha centrato un risultato davvero importante nella seconda giornata del concorso nazionale B a Predazzo Show Jumping, aggiudicandosi il Gran Premio Itas Assicurazioni, della categoria 140. Il cavaliere cremasco e la sua cavalla sono stati assoluti protagonisti, dominando sia la prima manche, sia soprattutto la finale con lo straordinario tempo di 3449. Un’altra gara entusiasmante sul campo di Predazzo, che ha visto anzitutto la determinata prestazione di Roberto Arioldi su Loreena, in testa fino all’ingresso degli ultimi due concorrenti.


Il primo a superarlo, di soli 2 centesimi era stato il fiorentino Cristian Pitzianti su Acoreen Flb, poi per stata la volta di Zuvadelli e per gli avversarsi non c’ stato nulla da fare. Con Silla hanno staccato la super prestazione di 3449, a 16 centesimi Piztianti su Acoreen, a 18 Arioldi su Loreena, quindi ad oltre 7 secondi Francesca Arioldi su Ambra e Giampietro Campagnaro su Okano. Silla ha commentato il vincitore una cavalla davvero molto veloce, tant’ che devo cercare alle volte di trattenerla. Abbiamo fatto un’ottima prova nella gara base e poi nel barrage l’ho lasciata andare prendendo anche dei rischi, ma per vincere bisogna osare. Un Gran Premio davvero combattuto con tanti zeri, forse troppi, e dove era indispensabile rischiare. Mi fa piacere aver vinto a Predazzo in un concorso che cresce anno dopo anno ed sempre gradito da cavalli e cavalieri. Singolare poi la sfida fra la Arioldi ed Enrico Frana, gli unici nel riuscire a portare tre cavalli in seconda manche, per somma di punta ha primeggiato l’amazzone pavese. La portacolori dell’Aeronautica militare su Baldo della Loggia si anche riscattata nel Premio Cassa Rurale di Fiemme per la categoria C135 a tempo. Il binomio ha infatti inflitto un distacco abissale agli avversari, visto che Paola Santini su Zaleva ha fatto registrare un tempo pi alto di 4 secondi, mentre in terza piazza ad oltre 5 secondi ha terminato il binomio composto da Elisa Bozza e Aron D’Acceglio, seguito ancora Paola Santini su Wotherspoon e dalla meranese Melanie Gruber su Zanthor. Entusiasmante anche il premio Nonsolografica per la categoria C130, con un barrage di finale particolarmente elettrizzante che ha visto 6 binomi racchiusi in un solo secondo. Alla fine l’ha spuntata la lecchese Irene Gaiatto su Sienna Du Houssoit, capace di chiudere la prova con il tempo di 3604, di 14 centesimi pi veloce del comasco Silvano Graziotti su Landus, quindi Marco Marangotto su Tamiani. La prestazione pi rapida l’aveva fatta registrare Viola Montanelli su Calaruia, binomio che per ha commesso un errore retrocedendo in quinta posizione. Nel Premio Athenas riservato alla categoria 120 ha vinto Asia Rosso su Otonia, alla sua terza affermazione quest’anno a Predazzo, con il tempo di 3008, che stata capace di precedere di 37 centesimi Alessia Castelletti su Vupina e di 46 centesimi Nicol Bettiol su Rosa Canina di Piana. Si risolta sul filo del rasoio la sfida del Premio Stivaleria Parlanti della categoria 115 a tempo, dove si imposto il veneto Davide Gallo su Erisea, pi veloce di soli 2 centesimi rispetto alla fiorentina Diletta Pitzianti su Fenomeen C. Negli altri concorsi di giornata Mauro Bolioli su Dali della Caccia ha vinto nella categoria cavalli 4 anni, Marco Vitali su Dakota di San Patrignano la 5 anni di precisione e Lucio Pozzani su Contino la 6 anni mista. Domani giornata di riposo prima dell’atteso Concorso Nazionale A a cinque stelle che da venerd a domenica animer il Centro Ippico Le Fontanelle di Predazzo, che avr nel prestigioso Derby di Predazzo di domenica prossima la gara pi attesa.

Condividi con: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Twitter
  • YahooMyWeb