Susanna Bordone


Susanna Bordone, 26 anni compiuti da pochi mesi e una grande passione per il completo. Giovane Carabiniere Azzurra vanta una carriera ricca di soddisfazioni. Lesperienza maturata lha portata ad essere lamazzone con pi risultati ottenuti e con il maggior numero di gare disputate negli ultimi dieci anni. Una grande amore nato per caso: comincia a montare a cavallo allet di 8 anni seguendo la sorella, che a sua volta aveva seguito unamica. Dalle prime lezioni prese al CENTRO IPPICO LOMBARDO di MILANO sono passati diversi anni e Susanna di strada ne ha percorsa tanta! A soli 21 anni, nel 2002, partecipa ai suoi primi WORLD EQUESTRIAN GAMES a JEREZ DE LA FRONTERA e da allora ha sempre partecipato agli appuntamenti pi importanti vestendo i colori azzurri: OLIMPIADI di ATENE nel 2004, CAMPIONATI MONDIALI a AACHEN nel 2006, tre CAMPIONATI EUROPEI con ottimi risultati conquistando il bronzo a squadre nel 2007. Partecipa regolarmente ai pi importanti appuntamenti internazionali di completo, ricordiamo tra i tanti risultati ottenuti, il ventiquattresimo posto a Badminton CIC**** e il sedicesimo posto a Burghley CCI**** nel 2006, migliori risultati italiani nella storia. Al suo attivo, in campo nazionale, tre ori conquistati ai CAMPIONATI ITALIANI.

Ma chi Susanna Bordone? Laureata in Scienze Politiche a Pavia vive a Vairano, ma stata per un lungo periodo in Inghilterra durante la stagione delle gare, e questo le ha permesso di confrontarsi con i migliori cavalieri al mondo. Non sa ancora cosa far da grande, il suo amore per lequitazione una parentesi della sua vita, bella e importantissima, ma solo una parentesi. Una vera esperta di cavalli, i suoi cavalli sono gestiti in modo perfetto. Ne un esempio tangibile Ava, cavalla con la quale ha partecipato in questi ultimi cinque anni agli appuntamenti pi importanti sempre al massimo della forma. Tra i suoi segreti un delicato equilibrio di intensi carichi di lavoro pre gara e fasi di recupero post gara che prevedono fino ad un mese di riposo completo dopo gli appuntamenti pi impegnativi; allenamenti condotti con coerenza e consapevolezza; partecipazioni alle competizioni minori quale allenamento, per ricercare il massimo della forma nelle gare pi importanti in base ai propri obiettivi ed il proprio programma annuale.

Della sua vita Susanna si ritiene soddisfatta, e quando le ho chiesto se per il completo si dovuta imporre rinunce e sacrifici, mi ha guardata in modo strano e quasi stupito: il completo ci che ama, la sua passione! Nessuna rinuncia, fare sacrifici non significa rinunciare a qualcosa nella propria vita, ma significa vivere la propria passione! Da anni si dedica al completo, anni pieni di soddisfazioni, di grandi e piccoli risultati, ma anche di delusioni, ma sempre vissuti con passione. Il 2004 per Susanna stato un anno duro, ha passato sei mesi in cui non stava per nulla bene, la sua partecipazione ad un CIC**** dopo questo periodo ottenendo ottimi risultati stato per lei tra le gioie pi grandi che questo sport le ha dato. Ricorda invece con molta amarezza la partecipazione nel 1999 ad un due stelle in cui era in testa alla classifica, ma il cavallo non pass la visita dopo il cross.

Una bella cavalcata, almeno sino a qui, con alti e bassi, come giusto che sia. Un consiglio agli appassionati? Non mollare mai e non demotivarsi! Per Susanna nelle gare di completo nulla si decide allinizio e la strategia conta molto soprattuto nel cross, come conta lallenamento e nessuna delle tre discipline prevale sullaltra. In gara non ha mai avuto paura, lunica paura stata quella di non tornare a montare come prima dopo la frattura al polso nel 2003! Per lei il cavallo ideale per il completo deve avere diverse doti: resistenza, coraggio, capacit di recupero e buoni movimenti. Ava, cavalla baia australiana nata nel 1992, sembra che queste doti le abbia tutte: affidabile e coraggiosa forma dal 2002 un binomio vincente con Susanna! Nella storia del completo diverse nazioni e cavalieri si sono alternati ai vertici delle classifiche, ancora oggi questa disciplina continua a produrre brillanti gare e meritevoli campioni, ma Susanna ha unammirazione particolare per due grandi cavalieri: il neozelandese MARK TODD, che definisce il fuoriclasse, e laustraliano ANDREW HOY. Il 2008 per la nostra grintosa Susanna sar un anno importante. Il nuovo anno, infatti, le riserver due traguardi importanti sia come atleta sia come donna: la trasferta olimpica a PECHINO 2008 e il matrimonio con il suo fidanzato Simone. A questo punto non possiamo che augurarle un nuovo anno ricco di successi e tanta felicit!

28/11/2007 – Horsesmania.it

Condividi con: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Twitter
  • YahooMyWeb